h pestum

  • PÆSTUM
  • <h6>È come se un dio, qui, avesse costruito<br />con enormi blocchi di pietra la sua casa.<br /><em>Friedrich Nietzsche</em></h6>
012

“È come se un dio, qui, avesse costruito con enormi blocchi di pietra la sua casa”.

Friedrich Nietzsche

Tra il Cilento e la Costa d’Amalfi c’è Paestum, città della Magna Grecia considerata dall’Unesco patrimonio dell’umanità. Denominata anche Poseidonia in onore di Poseidone dio del mare, è ricca di storia. Paestum ha una lunga tradizione ceramica come testimoniano i reperti custoditi nel museo archeologico. Dall’anfora a collo distinto fino al cratere a campana, sono numerose le ceramiche pestane giunte fino ai nostri giorni. In un luogo unico al mondo in cui il sole scintillante illumina i tre templi dorici noti come Basilica, tempio di Poseidone e di Cerere, c’è la tomba del tuffatore, unico esempio di pittura della Magna Grecia. Il celebre dipinto che fotografa l’attimo in cui l’uomo sta per lanciarsi tra i flutti, è stato riproposto e realizzato dall’artista Giuseppe Cassetta per la Ceramica Francesco De Maio.