h lavo

  • <p>Si usa uno specchio di vetro</p>
  • <p>per guardare il viso</p>
  • <p>e si usano le opere d’arte</p>
  • <p>per guardare la propria anima</p>

“Si usa uno specchio di vetro per guardare il viso e si usano le opere d’arte per guardare la propria anima”.

George Bernard Shaw

Un supporto classico utilizzato dalla Ceramica Francesco De Maio come base per la smaltatura e per la decorazione è il cotto fatto a mano.

Il cotto a mano è prodotto con una selezione di diversi tipi di argille chiare di provenienza locale che vengono filtrate ed impastate con acqua.
L’impasto di argille viene poi versato nei telai e trafilato a mano per la realizzazione e la rifinitura delle forme desiderate con spessore che va dai 15/20 mm a seconda del formato. La forma così prodotta viene fatta essiccare per un periodo di tempo che varia da 10 a 40 giorni a seconda del formato e dell’umidità presente nell’aria.
I tempi di cottura previsti variano, a seconda del formato, da 30 a 36 ore ad una temperatura di 950/1000°.

Il cotto a mano così ottenuto può essere posato anche grezzo (con l’aggiunta di specifici trattamenti) così come si usava nelle favolose pavimentazioni dei palazzi nobiliari, delle chiese e dei monasteri del ‘500, ovvero viene realizzato come base per la smaltatura e per la decorazione a mano.